SERVIZIO RIFIUTI

La gestione dei servizi di Igiene Urbana disciplinata da una convenzione stipulata con G.E.S.T. S.r.l (Gesenu/Ecocave/Sia/Tsa) Gestore dei Servizi di Igiene Urbana.


 
Avvisi Bandi Concorsi
SERVIZI DI RACCOLTA

Informazioni e documentazione inerente la struttura dei servizi di raccolta dei rifiuti sul territorio dell''A.T.I. 2 compresi gli attuali servizi e le le aree servite da G.E.S.T. Srl.

[Vai al sito]

NORMATIVA REGIONALE
PRESENTAZIONE

L’art. 196 del d.lgs. n. 152/2006, comma 1, lett. b), attribuisce alla competenza delle Regioni la ‹‹regolamentazione delle attività di gestione dei rifiuti››, che deve essere improntata, in virtù della previsione di cui all’art. 178, comma 3, del medesimo decreto, a ‹‹principi di precauzione, prevenzione, proporzionalità, responsabilizzazione e cooperazione di tutti i soggetti coinvolti nella produzione, nella distribuzione, nell’utilizzo e nel consumo di beni da cui originano i rifiuti, nel rispetto dei principi dell’ordinamento nazionale e comunitario, con particolare riferimento al principio “chi inquina paga”››, nonché ‹‹secondo criteri di efficacia, efficienza, economicità e trasparenza››.
La Regione Umbria ha provveduto ad esercitare la propria potestà legislativa in materia con l.r. 13 maggio 2009, n. 11 (“Norme per la gestione integrata dei rifiuti e la bonifica delle aree inquinate”), contenente la disciplina della gestione integrata dei rifiuti e della bonifica ed il ripristino ambientale dei siti inquinati ‹‹al fine di assicurare la salvaguardia e la tutela della salute pubblica, dei valori naturali, ambientali e paesaggistici›› (art. 1).
In base all’art. 3, la Regione esercita funzioni di ‹‹programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo››, con specifico riferimento alla elaborazione e adozione del piano regionale per la gestione dei rifiuti, al raggiungimento degli obiettivi di contenimento della produzione dei rifiuti, di sviluppo dei servizi di raccolta differenziata e di recupero dei rifiuti, alla tariffazione per i servizi di smaltimento, all’integrazione delle politiche endoregionali di gestione dei rifiuti.
La Regione provvede, altresì, all’individuazione  e delimitazione degli Ambiti Territoriali Integrati, ai quali, ai sensi della l.r. 9 luglio 2007, n. 23 (“Riforma del sistema amministrativo regionale e locale – Unione Europea e relazioni internazionali – Innovazione e semplificazione”) sono state trasferite tutte le funzioni già attribuite dalla normativa statale ai soppressi Ambiti Territoriali Ottimali.
In particolare, ciascun A.T.I. esercita le funzioni relative all’organizzazione del servizio di gestione integrata dei rifiuti, all’elaborazione ed approvazione del piano d’ambito, alla determinazione della tariffa, al controllo della gestione, e provvede ad aggiudicare il servizio di gestione integrata dei rifiuti mediante gara disciplinata dai principi e dalle disposizioni comunitarie e statali vigenti in materia.

 
Riferimenti
 
 
 
OSSERVATORIO

La Legge Regionale "Norme per la gestione integrata dei rifiuti e la bonifica delle aree inquinate" approvata con Deliberazione del Consiglio Regionale n.300 del 5 maggio 2009, stabilisce che presso Arpa venga istituito l''Osservatorio regionale sulla produzione, raccolta, recupero, riciclo e smaltimento dei rifiuti (ORRU), il quale esercita le funzioni degli Osservatori Provinciali Rifiuti (art. 10, comma 5 della legge 23 marzo 2001, n. 93 - Disposizioni in campo ambientale).

[Vai al sito]

 

A.T.I. nr. 2 umbriaCopyright A.T.I. 2 Umbria - Tutti i diritti riservati
Strada Santa Lucia 1/TER 06125 Perugia (PG)
Tel. 075 59 90 833 - 075 59 98 382
E-mail: info@ati2umbria.it - Pec: info@pec.ati2umbria.it
Codice Fiscale e Partita Iva : 03074910542
Orario Uffici
Lunedi': 08:00 - 14:00 | 14:30 - 17:30
Martedi': 08:00 - 14:00
Mercoledi': 08:00 - 14:00 | 14:30 - 17:30
Giovedi': 08:00 - 14:00
Venerdi': 08:00 - 14:00